Statuto

 

 

 

  1. L'Istituto per la storia ecclesiastica padovana, con sede nella biblioteca del Seminario vescovile di Padova, si prefigge, senza alcuno scopo di lucro, una duplice finalità culturale: promuovere la ricerca rigorosamente scientifica e la formazione ad essa e diffondere una seria conoscenza della vita della Chiesa locale nella sua dimensione storica e territoriale, dalle origini ai nostri giorni.
  2. L'Istituto è costituito da:
    1. presidente, che è di diritto il vescovo di Padova;
    2. vice-presidente, che è diritto il rettore del Seminario vescovile maggiore di Padova;
    3. soci effettivi, onorari e benemeriti nominati dal presidente;
    4. soci collaboratori, cioè studiosi che spontaneamente si impegnano o sono invitati dal consiglio direttivo, o proposti in assemblea da qualche socio effettivo a collaborare sistematicamente in un'attività dell'Istituto.
  3. Organi dell'Istituto sono: il presidente, il segretario, l'ufficio di presidenza, il consiglio direttivo, il comitato di redazione della collana "Fonti e ricerche di storia ecclesiastica padovana", l'assemblea dei soci effettivi.
  4. Il presidente, scegliendo tra i candidati proposti dall'assemblea, nomina i soci dell'Istituto e i componenti dell'ufficio di presidenza e del consiglio direttivo e presiede l'assemblea dei soci effettivi.
  5. II segretario coordina tutta l'attività dell'Istituto, convoca l'ufficio di presidenza, il consiglio direttivo e l'assemblea dei soci effettivi, alla quale presenta relazione annuale sull'attività e sui problemi dell'Istituto. Per attività specifiche può essere coadiuvato da un vicesegretario.
  6. L'ufficio di presidenza, costituito dal vicepresidente, dal segretario, da eventuale vicesegretario e dall'amministratore, gestisce la vita ordinaria dell'Istituto e attua iniziative affidategli dall'assemblea.
  7. Il consiglio direttivo, costituito dall'ufficio di presidenza e da soci effettivi, rappresentanti i diversi settori ed aspetti della storia ecclesiastica padovana, suggerisce filoni di ricerca, individua ed educa scientificamente nuovi collaboratori, esamina e fa esaminare per il giudizio di merito gli studi da pubblicare in "Fonti e ricerche di storia ecclesiastica padovana" e prepara programmi e iniziative, nonché la rosa dei candidati a soci dell'Istituto e alle varie cariche da presentare all'assemblea.
  8. II comitato di redazione, costituito da almeno tre membri (soci o consiglieri), nominati dal consiglio direttivo, fa la revisione formale e cura la sistemazione tecnico-editoriale e bibliografica dei dattiloscritti da pubblicare in "Fonti e ricerche di storia ecclesiastica padovana".
  9. L’assemblea dei soci effettivi, convocata almeno una volta all'anno, discute e approva l'attività svolta e da svolgere e i bilanci annuali; studia e approva i programmi e le iniziative proposte dal consiglio direttivo e dai singoli soci; costituisce gruppi di lavoro su argomenti che rientrano nelle finalità dell'Istituto; designa nominativi da proporre al presidente come candidati a soci dell'Istituto, a componenti dell'ufficio di presidenza e del consiglio direttivo.
  10. Le cariche e le prestazioni dei soci sono gratuite verranno rifuse solo le spese di lavori commissionati dall'assemblea o dall'ufficio di presidenza. Ciascun socio è impegnato a procurare contributi di enti o privati e favorire la diffusione dei volumi.
  11. Le cariche hanno la durata di tre anni e sono rinnovabili. I soci onorari e benemeriti e i soci effettivi ricevono copia gratuita delle pubblicazioni e ì soci collaboratori hanno diritto a particolari facilitazioni di acquisto.
  12. I soci effettivi e i soci collaboratori, che senza giustificato motivo non prestano fattiva collaborazione per due anni consecutivi, decadono ipso facto dall'appartenere all'Istituto.
  13. Per attuare i propri fini l'Istituto promuove e sostiene queste principali attività.
    1. l'edizione della collana "Fonti e ricerche di storia ecclesiastica padovana";
    2. la raccolta e l'edizione della bibliografia storica della Chiesa padovana;
    3. una tornata annuale di lavoro aperta a tutti i soci e al pubblico per un concrete scambio di informazioni e di esperienze di ricerca su un tema specifico di storia ecclesiastica padovana;
    4. corsi di paleografia, diplomatica, epigrafia, bibliografia, archivistica, storia del diritto canonico ed ecclesiastico, ecc.;
    5. corsi divulgativi di storia della Chiesa di Padova (città e diocesi), anche sotto aspetti non direttamente ecclesiali.

F.to † FILIPPO FRANCESCHI

powered by FreeFind